Quali serie guardare ad agosto?

Agosto per molti è sinonimo di vacanze.
Per chi cerca serie tv da guardare sotto l’ombrellone o in cima a una montagna, e per chi invece rimane in città a lavorare, ecco le serie tv da non perdere ad agosto.
Buona estate e… stay watching!

Se siete arrivati ad agosto con poche serie tv nella lista “watching” da gustarvi nel mese più rilassato (si spera!) dell’anno, e se avete già divorato i nostri consigli delle serie tv da vedere e recuperare a luglio, quest’articolo fa proprio al caso vostro!

No, non vi parleremo di The Sandman, la nuova serie tv targata Netflix in uscita il 5 agosto che, partendo dal fumetto di Neil Gaiman, racconta la storia di Morfeo, il re dei sogni.
E non racconteremo neanche di House of the Dragon, la storia della guerra dei Targaryen, avvenuta 300 anni prima degli eventi descritti in Game of Thrones, in uscita il 22 agosto su Sky e NOW.
Del resto, di questi due titoli, vi parleranno in molti, noi preferiamo quindi soffermarci su serie tv meno mainstream e meno “chiacchierate”, che vale sicuramente la pena vedere ad agosto.

Uncoupled. (L to R) Brooks Ashmanskas as Stanley James, Neil Patrick Harris as Michael Lawson, Emerson Brooks as Billy Jackson in episode 101 of Uncoupled. Cr. Sarah Shatz/Netflix © 2022

Uncoupled – Netflix

Dai co-ideatori premiati agli Emmy, Darren Star e Jeffrey Richman, Uncoupled su Netflix vi conquisterà sin dai primi minuti se amate le romantic comedy e se Carrie e le ragazze in And Just Like That… vi hanno conquistato nel corso di quest’anno.
Sì perché Uncoupled è una storia d’amore finita male, adulta e matura proprio come quella di Carrie e Big nel revival di Sex and the City.

Michael Lawson (l’insuperabile Neil Patrick Harris di How I Met Your Mother) sembra avere tutto dalla vita: una carriera di successo come agente immobiliare a New York, una famiglia unita, poche amicizie fidate e una relazione stabile di diciassette anni con il compagno Colin (Tuc Watkins). Ma quando Colin lo lascia inaspettatamente alla vigilia del suo cinquantesimo compleanno, Michael è colto di sorpresa e all’improvviso si ritrova ad affrontare due incubi: perdere l’uomo che pensava fosse la sua anima gemella e ritrovarsi a oltre quarant’anni come uomo single e gay a New York.
Una storia divertente e verosimile seppur romanzata in alcuni punti, su una storia di delusioni d’amore e del percorso per superarle con grande ironia.
Otto episodi da mezz’ora ciascuno, divertenti, scorrevoli e per nulla superficiali, interamente disponibili su Netflix.

Nel cast anche Tisha Campbell, Brooks Ashmanskas, Emerson Brooks e Marcia Gay Harden.
Prodotta da MTV Entertainment Studios, Darren Star Productions, Jeffrey Richman Productions e Jax Media.

Ph: courtesy of Apple

Surface – AppleTV+

Ambientata nell’élite chic e raffinata di San Francisco, Surface ha come protagonista Gugu Mbatha-Raw (The Morning Show) nel ruolo di Sophie, una donna che ha perso gran parte della memoria a seguito di un trauma cranico, il risultato di un tentato di suicidio. Mentre cerca di ricostruire la sua vita con l’aiuto del marito e degli amici, Sophie inizia a mettere in dubbio se la verità che le hanno raccontato sia davvero la realtà che ha vissuto. Con colpi di scena e un triangolo amoroso inaspettato, questo thriller sexy e raffinato porta a una domanda: e se un giorno ti svegliassi senza conoscere i tuoi segreti?
Surface è la perfetta serie tv estiva da vedere se avete amato titoli come The Undoing e Big Little Lies (entrambe disponibili su Sky e NOW); la casa di produzione è proprio la Hello Sunshine di Reese Witherspoonche ha prodotto, tra gli altri, proprio Big Little Lies e Little Fires Everywhere (su Prime Video).

Una storia coinvolgente, appassionante e piena di suspense, che racconta una riscoperta di sé e che spinge a chiedersi se le persone siano predestinate a diventare ciò che sono, o se possano scegliere la propria identità. Otto episodi (tra i 40 e i 50 minuti) a rilascio settimanale, ogni venerdì su AppleTV+ (dove trovate già i primi tre).

Keep Breathing. Melissa Barrera as Liv in episode 102 of Keep Breathing. Cr. Ricardo Hubbs/Netflix © 2022

Keep Breathing – Netflix

I serie tv addicted lo sanno da sempre: non è estate senza un survivor drama come si deve. Keep Breathing, disponibile su Netflix in sei episodi da mezz’ora circa ciascuno, è un buon thriller di sopravvivenza co-prodotto dagli showrunner e sceneggiatori Brendan Gall, Martin Gero (Blindspot, The Lovebirds) e Maggie Kiley (Dr. Death, Dirty John).

Quando durante un viaggio partito da subito col piede sbagliato, il suo aereo privato precipita in una remota e sperduta provincia canadese, l’avvocatessa newyorkese Liv è l’unica sopravvissuta e per restare in vita deve lottare contro la natura spietata e i demoni del proprio passato. Melissa Barrera – la dolcissima Lyn Hernandez nella splendida serie Vida, da vedere se ve la foste persa finora – interpreta Liv e ancora una volta si conferma un’attrice di enorme talento e capace di calarsi in diversi ruoli. Liv è una donna dura e ostinata, una bossy woman in piena regola, dal passato tormentato e drammatico, disposta a tutto pur di sopravvivere.
Keep Breathing è un ottimo survivor drama, ben calibrato e ben riuscito, perfetto per chi è appassionato del genere.

Cinque giorni al Memorial – AppleTV+

Basato su eventi realmente accaduti e tratto dall’omonimo libro della giornalista vincitrice del Premio Pulitzer Sheri Fink, Cinque giorni al Memorial racconta gli effetti dell’uragano Katrina e le sue conseguenze in un ospedale di New Orleans.
Con l’inondazione, il blackout e il caldo insopportabile, il personale medico, allo stremo delle forze, si è visto costretto a prendere decisioni che lo avrebbero perseguitato negli anni a venire, come poi in effetti accadde.
Uscirà il 12 agosto sulla piattaforma (otto episodi da un’ora circa con rilascio settimanale fino al 16 settembre), ma noi iniziamo ad avvisarvi: Cinque giorni al Memorial è una serie da non perdere assolutamente se volete approfondire una parte di storia americana recente che troppo spesso viene dimenticata.
Di John Ridley e Carlton Cuse (Lost, Bates Motel), questa limited series vanta un cast davvero di grande rilievo: Vera Farmiga, Cornelius Smith Jr. e Cherry Jones, Robert Pine (CHiPs), Julie Ann Emery (Better Call Saul, Preacher), Adepero Oduye (The Falcon and the Winter Soldier.

Nei prossimi giorni, in collaborazione con Dituttounpop, uscirà una nostra intervista a parte del cast della serie e a Carlton Cuse.
Ph: courtesy of Netflix

L’uomo più odiato di Internet – Netflix

Negli anni ’10 del Duemila (tra il 2010 e il 2012), Hunter Moore si autoproclamava “rovinatore di vite professionista” e raggiunge la fama creando IsAnyoneUp.com, un famoso sito di “revenge porn“. Il sito ospitava foto di nudo di donne e uomini, spesso senza il loro consenso e con risultati devastanti. Moore si è creato un folto gruppo di seguaci che pendeva dalle sue labbra e si autodefiniva “famiglia”.
Questa docu-serie serie in tre parti (tre episodi da un’ora circa ciascuno) racconta la resa dei conti, avvenuta per mano dell’unica forza più temibile di un esercito di troll: Charlotte Laws, una madre che vuole proteggere la figlia.

Prodotta dalla squadra vincente già artefice di Giù le mani dai gatti (docu-serie incredibile di cui trovate info e commento qui insieme ad altri titoli interessanti), la storia è raccontata attraverso interviste esclusive a donne e uomini che hanno lottato per fare eliminare le proprie foto dal sito, ad agenti delle forze dell’ordine che hanno lavorato al caso e ai paladini che si sono battuti per mettere Moore in ginocchio.
Una storia di trolling, di abusi psicologici, l’ascesa inqualificabile e la caduta di un sociopatico monodimensionale, raccontata in maniera precisa e accattivante, pregi tipici delle splendide
docu-serie che Netflix propone (qui ne trovate altre, soprattutto true crime, che vale la pena vedere).

Se siete appassionati di documentari su fatti realmente accaduti e diventati una serie tv, non perdete The Sinnfluencer of Soho su Disney+, un breve documentario (40 minuti circa) su Anna Sorokin aka Delvey, truffatrice seriale e protagonista della serie fiction che racconta la sua vita Inventing Anna su Netflix (leggete qui tutta la sua storia).

Altri due titoli da non perdere in arrivo prossimamente sono la terza stagione di Non Ho Mai su Netflix (se non la conoscete vi convinciamo a vederla in questo articolo) dal 12 agosto, e She Hulk su Disney+ dal 18.
Ultima chicca, su Disney+ sono disponibili le sette stagioni di Malcom in the Middle, celebre family comedy, ironica e dissacrante oltremisura, con Brian Cranston in uno dei suoi primi ruoli.

Storie di Serie

Prima di salutarvi, vi ricordiamo le nostre Storie di Serie, in cui affrontiamo (versione articolo e versione podcast – disponibile in App e sulle piattaforme streaming – ), storie di cultura pop e tematiche sociali e culturali raccontate (anche) attraverso le serie tv.

Per altri consigli su quali serie guardare, usate la sezione Match o Serie per te sull’App TV Tips, o scriveteci su Instagram e Twitter.

 

SE SIETE ALLA RICERCA DI SERIE TV SIMILI A Surface DA VEDERE, SCARICATE L’APP GRATUITA DI TV TIPS DISPONIBILE PER IOS E ANDROID.
SOLO TV TIPS VI SUGGERISCE SERIE TV DA VEDERE PERFETTE PER I VOSTRI GUSTI, PER NON SCROLLARE ALL’INFINITO I CATALOGHI DELLE PIATTAFORME DI STREAMING QUANDO NON SAPETE CHE SERIE TV INIZIARE.