Orange is the New Black: è tempo di dirsi addio

Orange is the new black
Orange is the new black

Freschissima la notizia, giunta da Netflix, che ha lasciato i fan di Orange is the New Black sbigottiti: la prossima stagione, ovvero la settima, sarà la stagione conclusiva della serie.
La notizia arriva poco tempo dopo quella su House of Cards, altra serie originale Netflix in procinto di chiudere: la stagione che vedremo il prossimo 2 novembre su Netflix, la sesta, sarà anche quella finale.
La celebre società di Los Gatos si prepara quindi a dire addio a due dei suoi cavalli di battaglia, due serie strepitose, tra le più viste di sempre.
Nonostante siano pochissimi i dati inerenti gli ascolti di Netflix, Nielsen ha rilasciato informazioni recenti, in cui è emerso che la season premiere della sesta stagione di OITNB, ha registrato  5,4 milioni nei primi tre giorni soltanto negli Stati Uniti.
Ma torniamo a Litchfield: l’annuncio della fine della serie è stato pubblicato sul canale Twitter ufficiale, annunciato dalle protagoniste stesse della serie in uno splendido video, già diventato virale.
Dopo sette stagioni è tempo di essere liberate. Mi mancheranno queste cattive ragazze di Litchfield e tutto lo staff con cui ho lavorato. Il mio cuore è arancione ma tende al nero.
Così ha commentato la news Jenji Kohan, ideatrice di OITNB, oggi tra le sceneggiatrici e produttrici più corteggiate di sempre.
“Sarà triste dire addio ma sicuramente lo faremo in modo grandioso. Siamo tutti riconoscenti a Jenji Kohan e alla sua visione rivoluzionaria”, ha aggiunto Cindy Holland,  vice presidente dei contenuti originali Netflix .
I tredici (presumibilmente) episodi finale di Orange is the New Black arriveranno nel 2019, tra colpi di scena, risate e lacrime, il tempo per prepararsi a dire addio alle ragazze di Litchfield, è sufficiente per far sì che non sia una separazione troppo dolorosa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>