Marzo 21, 2020

L’impatto del Covid-19 sul piccolo schermo

L’emergenza Covid-19 colpisce anche il piccolo schermo, con moltissime serie tv sospese e posticipate, in alcuni casi solo in via cautelare, in altri a causa di alcuni casi di positività registrati tra i membri dello staff.

Moltissime quindi le produzioni di alcune serie tv, broadcast, via cavo e streaming colpite dall’emergenza COVID-19 e al momento bloccate. Tra i titoli più importanti ricordiamo: Grey’s Anatomy, The Walking Dead, Stranger Things, Superstore, i vari NCIS, Animal Kingdom, The Witcher e via dicendo.
Inoltre la produzione di tutti i pilot ordinati da ABC, CBS, FOX, NBC e The CW  è stata sospesa fino a data da destinarsi.
(trovate la lista completa e in continuo aggiornamento sul sito di deadline).

Intanto alcuni volti noti del mondo delle serie tv sono risultati nelle ultime ore positivi al Coronavirus, come Idris Elba (Luther), Daniel Dae Kim (Lost, Hawaii Five-0) e Itziar Ituño (La Casa de Papel), e l’affetto dei fan su Twitter e sugli altri social network si è dimostrato incontenibile. Messaggi di speranza, coraggio e ottimismo sono all’ordine del giorno, e tantissimi personaggi famosi cercano in. ogni modo di intrattenere virtualmente i propri fan, invitandoli a seguire le misure cautelative ordinate dai governi dei diversi paesi e a rimanere a casa.

Intanto anche dal punto di vista degli eventi, l’emergenza Covid-19 ha avuto un effetto devastante: Nickelodeon ha posticipato la cerimonia di premiazione dei Kids’ Choice Awards 2020, Disney+ ha cancellato l’evento londinese per il lancio europeo della piattaforma di video in streaming, così come Quibi, il cui lancio era previsto per il 5 aprile a Culver City, in California.
Sospesi i British Academy Television Craft Awards 2020 e posticipato il PaleyFest 2020, previsto dal 13 al 22 marzo al Dolby Theatre di Los Angeles. Gli Upfront 2020, al via dal 23 marzo (per ABC, CBS, FOX, NBC e The CW) avverranno a porte chiuse e in diretta streaming.
Annullati anche tutti gli eventi per i canali A+E Networks, DiscoveryWarnerMedia.

Presidi medici come mascherine e guanti, presenti sui set dei principali medical drama statunitensi, come Grey’s Anatomy, Station 19 e The Resident,  sono stati donati agli operatori sanitari.

Il mondo dell’entertainment non si tira indietro di fronte alla pandemia, e ognuno, a modo suo, cerca di aiutare.
Come possiamo farlo anche noi, nel nostro piccolo? Restando a casa 🙂

Seguici su

Articoli recenti

Quale serie TV guardo?

La prima App di recommendation per le serie tv