Inserisci due serie tv che hai appena concluso o due tra quelle che più ami e scopri la prossima da guardare!

Santa Clarita Diet: la dieta proteica di Netflix e Drew Barrymore

Drew Barrymore e Timothy Olyphant in Santa Clarita Diet, la nuova serie tv di Netflix
Drew Barrymore e Timothy Olyphant in Santa Clarita Diet

Sheila Hammond vive col marito Joel e la figlia Abby a Santa Clarita, in California.
La loro vita scivola via ogni giorno nello stesso modo, in maniera ordinata ma soprattutto ordinaria.
Innamorati da oltre vent’anni, Sheila e Joel sono una coppia anche sul lavoro, dove come agenti immobiliari gentili e accomodanti, cercano ogni giorno di vendere costose ed elegantissime villette ai ricchi avventori della zona.
Sheila è timida, riservata ed estremamente tranquilla: non si concede mai uno svago, è una moglie fedele, una madre affidabile, una donna paziente e spesso taciturna. Joel è un marito modello, lavoratore instancabile, per nulla pretenzioso. Abby invece, la tipica adolescente ribelle e anarchica, a cui Santa Clarita va decisamente troppo stretta.
La quotidianità della famiglia Hammond viene letteralmente stravolta nel bel mezzo della vendita di un immobile: di fronte agli sguardi sbigottiti di Joel e della coppia in procinto di acquistare una villa, un giorno Sheila inizia a rigettare la bile, ininterrottamente, fino a.. morirne (non all’apparenza).
Tornata a casa infatti, soltanto il giorno dopo, la donna si accorge di non avere più battito cardiaco, di non riuscire a mangiare altro se non carne cruda, e di avere una gelatina nera che le scorre al posto del sangue.
Il cambiamento, non è solo fisico ma anche e soprattutto di natura psicologica: Sheila non ha più freni inibitori o peli sulla lingua, né a letto con suo marito, né nella vita di tutti i giorni con colleghi, amici e parenti.
Ritrovando la stima in se stessa, stima che neanche pensava lontanamente di possedere, si trasforma in una donna seducente, sfacciata, pronta a sbattere con le spalle al muro chiunque provi a metterle i bastoni tra le ruote.
Insomma, tutto sommato, le cose potrebbero anche filare lisce, se la trasformazione finisse qui. “Se”.
Perché i freni a non funzionare più, per Sheila, non sono soltanto quelli inibitori, perché anche lo stomaco vuole la sua parte, ed è così che la “non morta” donna di periferia, per placare la fame, si ritrova costretta a uccidere e divorare altri esseri umani.

Bizzarra e irriverente, brillante e ironica: Santa Clarita Diet è la nuova black comedy rilasciata da Netflix il 2 febbraio,  per cui gli appassionati del genere hanno già perso la testa.
Dieci episodi da mezz’ora circa, da “divorare” attraverso un serrato binge watching che non lascia neanche il tempo di fare uno spuntino, anche perché, alcune scene della serie, in perfetto stile The Walking Dead, l’appetito potrebbero anche toglierlo.
La comedy, ideata da Victor Fresco, creatore di un’altra serie brillante e irresistibile, Better Off Ted, ha come protagonisti, nei panni di Sheila e Joel, Drew Barrymore e Timothy Olyphant, incredibili nei loro rispettivi ruoli.
La forza di Santa Clarita Diet, inutile dirlo, sta proprio nella perfetta armonia tra i due protagonisti, magnetici, carismatici, irresistibili.
Humor nero e paradosso grottesco trovano ampio respiro nel sobborgo di Santa Clarita, tra le villette a schiera e famiglie ordinarie come quella degli Hammond, tra giardini coltivati alla perfezione, steccati verniciati di fresco e segreti nascosti dentro ogni armadio.
Nonostante la tematica zombie colleghi la serie al già citato The Walking Dead, oltre che a iZombie e In The Flesh, c’è un pizzico di Wisteria Lane in questa comedy, e non è un forse un caso che, a interpretare il vice sceriffo vicino di casa di Joel e Sheila, ci sia proprio Richardo Chavira, già Carlos Solis in Desperate Housewives.

La serie, che strizza l’occhio non soltanto agli appassionati di comedy, ma anche a nerd e casalinghe, rompe totalmente gli schemi, sfottendo senza remore la vita di periferia dell’americano (e non solo) medio, dissacrando tutto ciò che di ordinario c’è nella vita di tutti i giorni.
Drew Barrymore, icona pop degli anni Novanta, perfetta nella sua imperfezione, è splendida nel ruolo di Sheila, un personaggio che sembra ritagliato per lei, irresistibile mentre fa jogging con le vicine di casa, chiacchierando del più e del meno e sorseggiando un frullato di essere umano da un bicchierone per frullati.
Più raggiante, Sheila riesce ad ammaliare lo spettatore, perché nonostante sia “morta”, ora che finalmente può essere se stessa, senza dover badare troppo al giudizio altrui e senza più dover nascondere la sua vera natura, ha finalmente cominciato a vivere.

Drew Barrymore Santa Clarita Diet
Drew Barrymore nelle foto promozionali di Santa Clarita Diet, la nuova serie comedy di Netflix

 

Se ti è piaciuta questa serie tv, guarda anche:

  • In the Flesh locandina playbill

    La trama è impostata subito dopo un attacco di zombie nel villaggio immaginario di Roarton (Lancashire, Inghilterra). L'adolescente Kieren Walker, morto suicida, viene "ri-animato" insieme a migliaia di altre persone in precedenza zombie. Dopo un lungo periodo di riabilitazione e…

  • Desperate Housewives locandina playbill

    Ambientata nel quartiere fittizio di Wisteria Lane, nella città immaginaria di Fairview, la serie tratta delle vite di quattro casalinghe che combattono le loro battaglie domestiche sullo sfondo di molti misteri che sconvolgono l'apparente tranquillità della ricca periferia borghese americana.…

  • Ultimi post

  • Le serie più viste