blackpills: new addiction avalaible now

James Franco - Making a Scene
James Franco in Making a Scene su blackpills

Il 10 luglio è arrivata anche in Italia blackpills (sì, ha l’iniziale minuscola), la piattaforma streaming specializzata nella creazione di serie brevi dedicate al pubblico young adult.
Il gruppo dietro blackpills, di origine francese, è guidato da Daniel Marhley, già fondatore di Deezer, e Patrick Holzman, direttore di Canalplay e Canal + International.
Le serie disponibili su questo media digitale mobile first, che mira a raggiungere oltre 700mila millenials, sono state ideate unicamente per la fruizione tramite smartphone e sono perciò caratterizzate da episodi molto brevi, della durata minima di 6 minuti e massima di 15, con nuovi titoli disponibili ogni settimana e l’accesso gratuito e immediato ai propri utenti con episodi inediti tutti i giorni.
Argomenti attualissimi come la violenza, la droga e il sesso, oltre a un linguaggio crudo e diretto, sono i tratti distintivi delle storie raccontate.

blackpills
La piattaforma streaming blackpills

Il lancio italiano di blackpills è arrivato dopo l’inarrestabile successo riscosso negli Stati Uniti e in Francia, e precede quello in Germania, Spagna e nel Regno Unito, con l’obiettivo di coprire 17 Paesi.
L’App, disponibile per Android e iOS, offre al momento soltanto serie in lingua originale inglese, con sottotitoli in italiano, nel nostro caso.
Il successo ottenuto negli States ha garantito a blackpills il coinvolgimento di nomi importanti della scena internazionale: Zoe Cassavetes, Bryan Singer, Patrick J. Adams e James Franco alla regia e alla produzione di alcuni titoli.
L’offerta della piattaforma, attualmente free, prevede l’inserimento di spot pubblicitari durante la visione, ma nei prossimi mesi è previsto l’arrivo di un abbonamento premium senza pubblicità.
Le impostazioni dell’App permettono inoltre un ottimo margine di personalizzazione, a livello di sfondi, colori e notifiche, elementi superfui forse, ma fondamentali per il suo pubblico di riferimento.

I protagonisti* al centro storie sono giovani disinibiti, disincantati, lussuriosi e sfacciati.
In pochi minuti, le serie di blackpills, alcune scioccanti, altre meno,  fanno ridere, riflettere, commuovere.
Che sia la nascita di un nuovo stile narrativo che presto o tardi prenderà il sopravvento su quello classico (e consacrato)  cui siamo abituati?

*presto recensioni e approfondimenti sulle serie originali blackpills.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>