Vita da Carlo | Amazon Prime Video

Amazon Prime Video: le produzioni italiane del 2020

Da Carlo Verdone a Carlo Cracco, da Tiziano Ferro a Fedez, passando per la prima fiction serie italiana: ecco tutte le novità di Amazon Prime Video in Italia nel 2020.

 

Amazon Prime Video ha annunciato le novità che arriveranno in streaming nel 2020, in occasione dell’evento ospitato dall’Hotel de la Ville a Roma, a cui hanno partecipato Jennifer Salke (Head of Amazon Studios), James Farrell (Vice President International Original Series, Amazon Studios), Georgia Brown (Director of European Amazon Originals, Amazon Studios) e Nicole Morganti (Head of Unscripted Originals Italy, Amazon Studios).

Il Director of European Amazon Original, Georgia Brown,  facendo il punto sulla produzione dei contenuti originali distribuiti in Italia, ha detto:

In Italia ci concentriamo sulla realizzazione di fantastici show originali per i clienti Prime locali e siamo entusiasti di annunciare queste tre nuove produzioni italiane originali di Amazon. Sappiamo che gli spettatori vogliono vedere storie uniche, autentiche e divertenti in cui immedesimarsi, e ci stiamo impegnando affinché vengano prodotti un’ampia varietà di programmi di qualità che si dividano tra drama, reality, commedia, e ancora lifestyle e musica. Non esiste un genere o un argomento che non stiamo prendendo in considerazione. La squadra produttiva e il team creativo si stanno concentrando sulla realizzazione di spettacoli italiani di alta qualità che soddisfino i desideri del pubblico italiano e al tempo stesso ottengano successo anche a livello internazionale. Abbiamo molte altre idee interessanti in fase di sviluppo con produttori, scrittori, registi ed interpreti talentuosi italiani. Stiamo lavorando a produzioni televisive di alta qualità e ce ne saranno molte altre nei prossimi mesi, manteniamo quindi il nostro impegno nell’investire in Italia”.

Oltre alle serie tv di respiro internazionale quindi, investimenti su show in arrivo che punteranno su personaggi amatissimi dal grande pubblico, come Tiziano Ferro, Carlo Verdone e Carlo Cracco.

Ferro, documentario sull’artista italiano apprezzato in tutto il mondo, arriverà a giugno 2020 e proporrà filmati inediti che vedranno l’artista preparasi per il nuovo tour di concerti, con un punto di vista inedito sulla vita privata. Tiziano Ferro ha commentato: “Sono felice di poter raccontare al pubblico e ai miei fan il lavoro di preparazione che c’è alla base di un tour. Oltre ad un omaggio alla musica, questo film sarà una finestra aperta sul mio mondo, sui miei affetti, sul mio lavoro e permetterà al pubblico di conoscermi ancora di più, sia sul piano artistico sia su quello personale”.Francesco Lauber, Chief Creative Officer di Banijay Italia, ha aggiunto: “Ferro non è un documentario autocelebrativo ma un ritratto senza filtri. Un diario quotidiano che svela al pubblico dettagli inediti e affascinanti della vita e della personalità di uno degli artisti più amati in Italia e nel mondo”.

Amazon Prime Video | Produzioni originali

Vita da Carlo sarà invece una comedy vera e propria, in cui Carlo Verdone interpreterà se stesso in versione romanzata.
10 episodi, creati da Nicola Guaglianone, Menotti e Verdone stesso, ambientati a Roma e prodotti e curata da Aurelio e Luigi De Laurentiis con Filmauro.

Verdone in un’intervista ha detto: “Sono molto felice e orgoglioso di avviare questa nuova avventura creativa con i miei produttori Aurelio e Luigi De Laurentiis e con Amazon, una piattaforma che mi consentirà di esplorare un nuovo linguaggio. Per la prima volta dovrò affrontare un’avventura originale. Sarà molto stimolante sapere che, grazie a un partner così importante, potrò comunicare con un pubblico internazionale una storia tutta italiana ma capace di raccontare personaggi, sentimenti ed emozioni che sono universali. Gran parte della storia riguarderà proprio molti aspetti della mia vita privata con episodi e situazioni nelle quali mi sono imbattuto, cercando di far capire che spesso la realtà supera di gran lungo la fantasia. Ma tengo a sottolineare che il mio obiettivo principale sarà quello di interpretare fragilità, nevrosi, tic, debolezze e follie, riconoscibili non soltanto dalla platea italiana. E questo ritengo sia anche nelle aspettative di Amazon che ringrazio per la stima e la fiducia che ha avuto in me”.

Dinner Club sarà invece lo show culinario con protagonista Carlo Cracco. Lo chef stellato viaggerà in compagnia di sei famosi attori e comici italiani in Giappone, Vietnam, Francia, Spagna, Perù e Messico per scoprire la cucina esotica e realizzare la cena perfetta grazie ai segreti dei migliori chef al mondo. Questo programma ci consente di scoprire alcune delle più incredibili meraviglie gastronomiche del mondo, in un divertente viaggio insieme ad un gruppo di amici speciali. Il mio obiettivo sarà quello di trasformarli in veri e propri professionisti del gusto, in grado di realizzare una perfetta cena a tema” ha dichiarato Cracco.

Arriveranno inoltre Celebrity Hunted – Caccia all’uomo, lo show prodotto da Endemol Shine Italia con Francesco Totti, Fedez, Claudio Santamaria, Francesca Barra, Diana Del Bufalo, Cristiano Caccamo e Costantino della Gherardesca  e Bang Bang Baby, la prima serie fiction italiana di Amazon Original (creata da Andrea Di Stefano), un mafia drama ambientato a Milano alla fine degli anni Ottanta.

Golden Globes 2020 | Vincitori serie tv

Golden Globes 2020: i vincitori nelle serie tv

Questa notte, al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles, nel corso della 77esima edizione dei Golden Globes,  l’Hollywood Foreign Press Association  ha decretato tutti i vincitori nelle diverse categorie di cinema e televisione.
Per quanto riguarda le serie tv, sono arrivate conferme, come il premio a Olivia Colman per The Crown (Netflix) e quello a Fleabag (Amazon Prime) come miglior Comedy, ma anche verdetti inaspettati, come quello per Succession premiato come miglior drama.
Ottimo il lavoro svolto da Chernobyl (HBO e Sky Atlantic) che ha vinto nella categoria miglior miniserie, e quello di Russel Crowe che si è aggiudicato la statuetta di miglior attore in una miniserie per The Loudest Voice (Sky Atlantic).
Rimangono a bocca asciutta serie per favorite come The Morning Show (AppleTV) e The Marvelous Mrs. Maisel (Amazon Prime).

MIGLIOR DRAMA
Succession (Hbo)
Big Little Lies (Hbo)
The Crown (Netflix)
Killing Eve (Bbc America)
The Morning Show (Apple Tv)

MIGLIOR MINISERIE
Chernobyl (Sky Atlantic/Hbo)
Catch-22 (Hulu)
Fosse/Verdon (Fx)
The Loudest Voice (Showtime)
Unbelievable (Netflix)

MIGLIOR MUSICAL/COMEDY
Fleabag (Bbc Three)
Barry (Hbo)
The Kominsky Method (Netflix)
The Marvelous Mrs. Maisel (Amazon Prime Video)
The Politician (Netflix)

MIGLIOR ATTORE DI UNA SERIE DRAMA
Brian Cox, Succession (Hbo)
Kit Harington, Game of Thrones (Hbo)
Rami Malek, Mr. Robot (Usa Network)
Tobias Mendez, The Crown (Netflix)
Billy Porter, Pose (Fx)

MIGLIOR ATTRICE DI UNA SERIE DRAMA
Olivia Colman, The Crown (Netflix)
Jennifer Aniston, The Morning Show (Apple Tv)
Jodie Comer, Killing Eve (Bbc America)
Nicole Kidman, Big Little Lies (Hbo)
Reese Witherspoon, The Morning Show (Apple Tv)

MIGLIOR ATTORE DI UNA SERIE MUSICAL O COMEDY
Ramy Youssef,  Ramy (Hulu)
Michael Douglas, The Kominsky Method (Netflix)
Bill Hader, Barry (Hbo)
Ben Platt, The Politican (Netflix)
Paul Rudd, Living With Yourself (Netflix)

MIGLIOR ATTRICE DI UNA SERIE MUSICAL O COMEDY
Phoebe Waller-Bridge, Fleabag in Fleabag (Bbc Three)
Christina Applegate, Dead to me (Netflix)
Natasha Lyonne, Russian Doll (Netflix)
Kirsten Dunst, On becoming a God in Central Florida (Showtime)
Rachel Brosnahan, The Marvelous Mrs. Maisel (Amazon Prime Video)

Fleabag | Golden Globes 2020

MIGLIOR ATTORE DI UNA MINISERIE
Russell Crowe, The Loudest Voice (Showtime)
Chris Abbott,  Catch-22 (Hulu)
Sacha Baron Cohen, The Spy (Ocs)
Jared Harris, Chernobyl (Sky Atlantic/Hbo)
Sam Rockwell, Fosse/Verdon (Fx)

MIGLIOR ATTRICE DI UNA MINISERIE
Michelle Williams, Fosse/Verdon (Fx)
Kaitlyn Dever, Unbelievable (Netflix)
Joey King,  The Act (Hulu)
Helen Mirren, Catherine the Great (Sky Atlantic/Hbo)
Merrit Wever, Unbelievable (Netflix)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA DI UNA SERIE O MINISERIE
Stellan Skarsgård, Chernobyl (Sky Atlantic/Hbo)
Alan Arkin, The Kominsky Method (Netflix)
Kieran Culkin, Succession (Hbo)
Andrew Scott, Fleabag (Bbc Three)
Henry Winkler, Barry (Hbo)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA DI UNA SERIE O MINISERIE
Patricia Arquette, The Act (Hulu)
Meryl Streep, Big Little Lies (Hbo)
Helena Bonham Carter, The Crown (Netflix)
Emily Watson, Chernobyl (Sky Atlantic/Hbo)
Toni Colette,  Unbelievable (Netflix)

Migliori serie tv 2019

Le migliori serie tv 2019 da recuperare durante le feste

Durante le feste si sa, il tempo libero a disposizione è maggiore e per gli appassionati di serie tv questo significa una sola cosa: abbuffarsi di serie lasciate indietro durante l’anno o iniziare grandi maratone di titoli trascurati nel corso degli ultimi mesi.

Il dubbio, anche in questi casi, è sempre lo stesso: quale serie tv inizio?
Semplice: basta andare nella tab Ricerca dell’App di TV Tips e divertirsi a scegliere cosa guardare grazie alle nostre Playlist!

Per questi giorni di festa, ne abbiamo preparate tre relative alle Migliori Serie 2019, alle serie tv che si concluse quest’anno (Ended in 2019) e ad alcuni titoli che vi siete persi (Those We Missed) ma che secondo noi vale la pena recuperare!

C’è l’imbarazzo della scelta, si va dai drama agli horror, dalle comedy alle serie comics, passando per i crime e le sci-fi: insomma, anche a Natale, ci pensa TV Tips a suggerirvi quale serie tv guardare in base ai vostri gusti!

Basta scaricare l’App, gratuita per iOS e Android e scoprire tutte le Playlist a disposizione!

Oggi qui sul blog vogliamo parlarvi delle migliori serie tv del 2019 da recuperare durante le feste!

Ne abbiamo selezionate 7, di generi diversi tra loro e disponibili su diverse piattaforme di streaming, per accontentare tutti!

 

Watchmen

Migliori serie 2019 da recuperare

La serie creata da Damon Lindelof e ispirata all’omonima miniserie a fumetti di Alan Moore e Dave Gibbons pubblicata tra il 1986 e il 1987 da DC Comics. La serie è un sequel ambientato trent’anni dopo le vicende del fumetto, incentrato sia su nuovi personaggi che su vecchi protagonisti. Disponibile su Sky (canale Atlantic) e NOW TV, Watchmen è indubbiamente la migliore novità di quest’anno, osannata da pubblico e critica.

 

The Morning Show

The Morning Show

Forse la serie più interessante tra quelle disponibili su Apple TV+. Un cast stellare, Reese Whiterspoon, Jennifer Aniston e Steve Carrell, The Morning Show è stata descritta come “la vita di persone che aiutano gli Stati Uniti, si svegliano al mattino e si scontrano contro sfide uniche”.

 

Servant

Servant | Apple TV+

Sempre su Apple TV+, segnaliamo anche Servant, un thriller psicologico scritto  da Tony Basgallop (Hotel Babylon) e prodotto da M. Night Shyamalan (Il sesto senso). Una serie spaventosamente angosciante, che non vi farà dormire sonni tranquilli ma che non vi lascerà certo in differenti!

 

Euphoria

Euphoria | Serie da recuperare

Del perché guardare assolutamente Euphoria, ne abbiamo parlato pochi mesi fa qui, e oggi non facciamo che ribadirlo. Coraggiosa, sfacciata, politicamente scorretta: Euphoria merita di essere vista senza troppi pregiudizi. Disponibile su Sky (Atlantic) e NOW TV.

 

Russian Doll

Russian Doll | Netflix

Dramedy Netflix ideata da Natasha Lyonne (Orange is the New Black), Amy Poehler e Leslye Headland. La prima stagione, composta da 8 episodi, è stata distribuita a febbraio. Di Russian Doll si è parlato poco, non abbastanza: la serie merita per alcuni spunti interessanti, la discreta sceneggiatura e la solita, splendida interpretazione della Lyonne, perfetta in ogni ruolo.

 

The Boys

The Boys

The Boys è una serie televisiva statunitense ideata da Eric Kripke, basata sull’omonimo fumetto creato da Garth Ennis e Darick Robertson. La serie è stata distribuita su Prime Video dal 26 luglio 2019.

 

Criminal

Criminal | Netflix

Criminal è una serie disponibile su Netflix, ma in realtà sono 4. Il concept è lo stesso, declinato in quattro diversi paesi: Regno Unito, Spagna, Francia e Germania. E la storia è semplicissima: raccontare un interrogatorio di polizia, quello decisivo per far crollare un sospettato. Non c’è prima, non c’è dopo, perché tutto nasce, si sviluppa e si esaurisce in tre ambienti comunicanti: la stanza degli interrogatori, la stanza gemella che affaccia sulla prima “attraverso lo specchio” e il corridoio da cui si accede ai due ambienti.

The Race - Corsa Mortale | La serie tv con Adam Brody su Sky Atltantic

The Race – Corsa Mortale: la nuova serie con Adam Brody

The Race - Corsa Mortale | La serie tv con Adam Brody su Sky Atltantic

Un misterioso virus ha decimato gli abitanti della Gran Bretagna nella nuova, adrenalinica serie Sky Original 
ambientata in un futuro distopico

Un’unica possibilità di salvezza:
vincere la più estrema delle corse clandestine

Arriva questa sera su Sky Atlantic la serie tv con Sean Bean, Adam Brody, Billy Zane e Miranda Richardson: alle 21.15 tutti i martedì e in streaming su Now TV.

Quello immaginato in The Race – Corsa Mortale, la nuova adrenalinica serie britannica firmata Sky Original in arrivo su Sky Atlantic e NOW TV dalle 21.15 del 17 dicembre, è un mondo che all’imbrunire diventa letale per colpa di un pericolosissimo virus.
Un mondo in cui scesa la notte, serrate porte e finestre e svuotate le strade, un rigido coprifuoco ha inizio. L’unico modo per ottenere la libertà e lasciare la Gran Bretagna è vincere una delle corse clandestine più folli e mortali al mondo, organizzata da un misterioso miliardario (interpretato da Adam Brody, l’amatissimo Seth Cohen di The O.C.). Nel cast Sean Bean (Ned Stark ne Il Trono di Spade), Billy Zane (Titanic, Zoolander) e la vincitrice di due Golden Globe Miranda Richardson. 

In un distopico futuro prossimo il Regno Unito è infettato da un inarrestabile virus dalle origini ignote, in grado di trasformare gli esseri umani in feroci creature che temono la luce e il cui unico obiettivo è infettare quanti sono rimasti sani. Per impedire il propagarsi del virus, e scoraggiare quanti vogliono lasciare la città, un governo totalitario ha indetto un rigidissimo coprifuoco notturno controllato dalle autorità: chiunque venga catturato sarà posto in quarantena. 

Max Larssen è un genio del tech che fece il suo primo milione di sterline a 12 anni. A 18 diventò miliardario. Gli algoritmi erano la sua specialità: scrivendo codici, sviluppando software, riuscì a predire il futuro, a investire le sue fortune di conseguenza e a prevedere – unico al mondo – l’arrivo del virus che avrebbe infestato la Gran Bretagna. Muovendosi tempestivamente, acquistò un’isola nel Sud Pacifico, fornendola di risorse che avrebbero garantito la sopravvivenza per almeno 60 anni. 

The Race | Sky Atlantic

Ma l’isola andava popolata. Per dar nuova vita al mondo non bastavano scienziati, artisti e ingegneri di prim’ordine, aveva bisogno anche di persone con il fuoco nelle vene, gente disposta a tutto pur di sopravvivere. Per questo motivo decise di indire una corsa automobilistica clandestina che garantisse la salvezza e una via di fuga a quanti avrebbero vinto la gara. Ogni anno, per tutta una lunga e folle notte che potrebbe cambiare per sempre le vite dei partecipanti, venticinque squadre si mettono in viaggio, un viaggio lungo 1000 chilometri. Ad attenderli, la libertà. 

Tra le squadre, a gareggiare per la sopravvivenza, Sean Bean nei panni di Errol “Generale” Chambers, un rinomato criminale innamorato della sua compagna Faith Palladino (Rose Williams, Reign, I Medici); Billy Zane che qui interpreta Joker Jones; Miranda Richardson (Il Danno, la saga di Harry Potter) nei panni di Lou Collins; Adrian Lester (Riviera) in quelli di Simon Donahue; Phoebe Fox (Black Mirror) e Malachi Kirby (Doctor Who).

In Inghilterra conosciuta come CURFEW, The Race è una produzione Sky Original creata da Matthew Read, Ben Hervey, Will Smith (Veep) e John Jackson (Being Human) e diretta da Colm McCarthy (Peaky Blinders), Christopher Smith (Detour) e Brian Kelly (Outlander).

Finalmente il trailer di una delle serie più attese del 2020

Little Fires Everywhere | Il teaser trailer

Il primo, attesissimo tesser trailer di Little Fires Everywhere è stato rilasciato poche ore da Hulu, insieme alla release date: 18 marzo 2020.
Questa la data in cui uscirà la serie tv ispirata all’omonimo bestseller di Celeste Ng pubblicato nel 2017. 

Lo show sarà caratterizzato da un cast incredibile di attori che arrivano dal set di alcune tra le serie più amate di tutti i tempi. Reese Whiterspoon, che dopo l’incredibile successo di Big Little Lies e The Morning Show sembra aver scelto il piccolo schermo per proseguire la sua carriera, Kerry Washington, l’indimenticabile Olivia Pope di Scandal di Shonda Rhimes e Joshua Jackson, fino allo scorso anno nel cast di The Affair. 

Little Fires Everywhere | Teaser trailer

Little Fires Everywhere segue la storia di una famiglia apparentemente perfetta, i Richardson, il cui destino sarà stravolto dopo l’incontro con una madre e sua figlia.
La serie è una produzione ABC Studios, Hello Sunshine e Simpson Street. Le ultime due case di produzione sono rappresentate direttamente da Reese Witherspoon e Kerry Washington, presenti anche come produttrici, al fianco della showrunner Liz Tigelaar.

The Marvelous Mrs Maisel | Stagione 4

The Marvelous Mrs Maisel: confermata la stagione 4

The Marvelous Mrs Maisel | Stagione 4

Dopo meno di una settimana dal debutto della season 3, Amazon Prime Video conferma The Marvelous Mrs Maisel (per noi La Fantastica Signora Maisel), per una stagione 4.

La serie tv di Amy Sherman-Palladino (Gilmore Girls) tornerà quindi con i nuovi episodi il prossimo anno, mentre di recente ha ricevuto due candidature ai Golden Globe 2020, una come Miglior Serie Comedy o Musical, e una per Rachel Brosnahan come Miglior Attrice in una serie Comedy o Musical.

Siamo estasiati di sentire per la quarta volta che non dobbiamo fare le valigie e togliere il disturbo” hanno dichiarato la creatrice e produttrice esecutiva della serie, Amy Sherman-Palladino, e il produttore esecutivo Daniel Palladino “Vorremmo ringraziare Amazon per il supporto e la fiducia che ha riposto in noi, e per averci lasciato bighellonare con le nostre persone preferite, il cast e la crew di Maisel, per ancora un po‘”.

La Fantastica Signora Maisel è stata un enorme successo a livello internazionale, e la terza stagione non ha fatto eccezione, con il più alto numero di spettatori di sempre per la serie nel primo week-end. Siamo così contenti che i clienti di Amazon Prime Video potranno continuare a seguire le avventure di Midge nella quarta stagione. Amy e Dan hanno creato dei personaggi così affascinanti, divertenti, e in cui ci si può facilmente rispecchiare, con il loro inimitabile spirito e un occhio attento ai dettagli. I nostri spettatori di tutto il mondo saranno entusiasti di poter fare ritorno nel mondo della Fantastica Signora Maisel per un’altra stagione” ha affermato Jennifer Salke, Presidente degli Amazon Studios.